PRETRATTAMENTO - Conti Gallenti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Verniciatura

Il Pretrattamento per la verniciatura a polvere descritto in  seguito è stato appositamente formulato per  garantire i migliori risultati su acciaio zincato da nastro, ferro zincato a caldo, ghisa,  ferro nero, ecc... Le lavorazioni vengono eseguite seguendo un processo qualificato, in base a specifiche interne. Vi sono 9 stazioni per i  trattamenti con tecnologia Henkel. Tra questi, la Bonderite® NT-1. Le prime 3 stazioni sono a immersione totali, le restanti 6 stazioni sono eseguiti in un tunnel di mt 60 con sistemi a spruzzo a alta pressione completamente automatizzato per assicurare la massima resa qualitativa.


La Verniciatura viene articolata nelle seguenti fasi:

1) Carico
Il carico dei manufatti all'impianto di verniciatura viene eseguito da personale qualificato curandolo nei minimi particolari. Il pezzo viene appeso su di un trasportatore aereo che lo farà transitare in tutte le fasi di lavorazione, consentono una perfetta esposizione sia all’azione del lavaggio che alla successiva verniciatura.


2) Tunnel di prettattamento
Il pretrattamento è una delle fasi più importanti della verniciatura a polvere, particolare attenzione deve essere posta a questa fase di preparazione della superficie, poiché ciò assicura la massima adesione della polvere e quindi un prodotto finale eccellente. La Conti Gallenti rivoluzionò il proprio tunnel di prettrattamento circa due anni fa credendo nelle nonotecnologie. Vi sono 9 stazioni per i  trattamenti con tecnologia Henkel. Tra questi, la Bonderite® NT-1. Le prime 3 stazioni sono a immersione totali, le restanti 6 stazioni sono eseguiti in un tunnel di mt 60 con sistemi a  spruzzo a alta pressione completamente automatizzato per assicurare la massima resa qualitativa.

I° stadio:
Lavaggio con un detergente acido P3 Llvoxyd75 della Henkel, specificatamente formulato per il trattamento a immersione, portato ad una temperatura di 30° serve per eliminare ossidazioni superficiali sui materiali zincati, i singoli pezzi vi vengono immersi per 3 minuti circa.  

II° stadio:
Risciacquo del prodotto con acqua di rete il tutto con immersione per 10 minuti.   

III° stadio:
Doppio risciacquo del prodotto con acqua di rete il tutto con immersione per 10 minuti.   

IV° stadio:
Viene eseguito il sgrassaggio con prodotto Novasol della Henkel addittivato di tensioattivi riscaldato a 70° per eliminare depositi, oli e altri contaminanti. Investimento dei pezzi: per 5 minuti a 1,5 bar.
V° stadio:
Risciacquo con acqua di rete. Investimento pezzi: per 4 minuti a 1,5 bar.

VI° stadio:
Risciacquo a doppio stadio con acqua demineralizzata da 10 a 30 microsiemens
l’impiego di tale soluzione di lavaggio permette la rimozione di residui indesiderati sulla superficie dei manufatti incrementando notevolmente la qualità finale ottenuta col sistema lavaggio. Investimento pezzi: per 4 minuti a 1,5 bar. Lo scopo dei precedenti  trattamenti è quello di eliminare dalla superficie dei materiali ferrosi ogni traccia di sostanze organiche, oli, grassi ed altri contaminanti. E' di fondamentale importanza che i materiali si presentino alla fase di bonderizzazione con una superficie avente un elevato grado di pulizia.

VII° stadio:
Bonderite® NT-1 della HenKel, è un trattamento espressamente formulato per le superfici dell’acciaio, dello zinco, della ghisa e leghe di zama. Il manufatto viene avvolto da un rivestimento di nanoparticelle ceramiche che si compattano in uno strato coesivo, inorganico, ad elevata densità. Il trattamento di Bonderite®NT-1 ha un’eccellente resistenza alla corrosione.

VIII° stadio:
Risciacquo con acqua demineralizzata da 10 a 30 microsiemens, l’impiego di tale soluzione di lavaggio permette la rimozione della Bonderite in eccesso sulla superficie dei manufatti incrementando notevolmente la qualità finale ottenuta col sistema lavaggio. Investimento pezzi : per 4 minuti a 1,5 bar.
IX° stadio:
Risciacquo di sicurezza con acqua demineralizzata da 10 a 30 microsiemens. Investimento pezzi: per 2 minuti a 1,5 bar.



3) Asciugatura
I pezzi finita la fase di lavaggio passano nel forno con ventole ad aria forzata alla temperatura di 160°C e ne escono perfettamente asciutti. A questo punto facciamo un controllo visivo del risultato della bonderizzazione e scelta del percorso (grazie al trasportatore birotaia) in funzione del colore desiderato.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu